VD

VD

Anni e anni di danni su computer e web

Dogecoin, attacco a Binance Coin per il podio

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

La scalata di Doge alla top 10 delle criptovalute è potentissima. Nel giro di poche settimane la capitalizzazione della valuta è letteralmente esplosa, con un ulteriore +56% accumulato nella giornata di ieri ed un complessivo +150% nell’ultima settimana. Ora la quarta criptovaluta di maggior capitalizzazione è a “soli” 8 miliardi di dollari di distanza da Binance Coin (la terza Crypto più quotata), dopodiché il podio sarà conquistato. La crescita nell’ultimo mese? Più del 1000%. E nell’ultimo anno? Quasi il 30.000%.

Che qualcosa si stesse muovendo era chiaro da tempo: quando Elon Musk ha iniziato a premere sull’acceleratore attraverso il proprio profilo Twitter, è chiaro come stesse per divenire il capopopolo di una nuova valuta, portandola da un valore insignificante agli attuali 0,68 dollari. In occasione del lancio dell’ultimo vettore SpaceX quel popolo si è fatto sentire, commentando la partenza del razzo a colpi di “DOGE! DOGE!”, quasi mettendo in secondo piano la scalata di Musk al mercato spaziale e vedendo in quella potenza tutta la carica dei guadagni promessi dalla nuova moneta. Musk del resto proprio questo ha promesso: un “Doge” sarebbe volato verso la Luna presto o tardi.

Fino a quando si crescerà? Il popolo “DOGE” di Twitter non ha dubbi: 0,8 dollari la prima tappa, 1 dollaro la seconda. Tutto nel giro di pochi giorni ormai, prevedendo quindi un ulteriore exploit. Ethereum è lontano, Bitcoin fa una corsa a sé, ma DOGE vuole essere la criptovaluta del momento portandosi verso nuove vette in cerca di gloria. Quale economia ci sia dietro tutto ciò, però, è davvero difficile a dirsi. Se la crescita di Ethereum è stata supportata da notizie dal mondo bancario, quella di DOGE è più che altro frutto di quell’hype che molto serve nella fase di crescita delle maggiori criptovalute, in attesa che notizie di diversa caratura possano supportarne il valore conseguito. Doge, che ha una storia a sé e quasi paradossale, sta vivendo la fase adrenalinica della scalata, forte del fondamentale endorsement di Elon Musk.

Musk, appuntamento all’8 maggio

Nella speculazione non ride bene chi ride ultimo, semmai chi ride subito. Dunque il popolo DOGE non può che ridere, stretto tra il desiderio di vendere e monetizzare o resistere e accumulare. Per ora la richiesta supera l’offerta, e di molto, portando quindi le valutazioni a crescere ancora. Appuntamento a 0,8 dollari, dunque, vera pista di lancio della criptovaluta verso nuovi obiettivi.

L’8 maggio, infatti, Elon Musk farà il suo esordio al Saturday Night Live e lo farà nelle vesti di “Dogefather”. In questo tweet c’è tutto e nulla, quanto basta per far esplodere le valutazioni e per rinforzare la figura di Musk come leader indiscusso della scalata.

More to explorer

Scroll to Top