Il Futuro del Cioccolato: Foreverland e la Rivoluzione della Food Tech

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Telegram

Il futuro del cioccolato si profila attraverso l’innovazione della Food Tech, e la startup pugliese Foreverland è in prima linea nella corsa per una dolce rivoluzione. Dedicando due anni alla ricerca e sperimentazione, l’azienda si è impegnata a trovare un’alternativa sostenibile alla polvere di cacao, concentrandosi sulla riduzione dei costi delle materie prime e sull’impatto ambientale. La risposta rivoluzionaria è emersa sotto forma di carruba.

La carruba, un ingrediente spesso ignorato, si sta trasformando in una risorsa chiave grazie alla tecnologia alimentare. Foreverland, guidata da Giuseppe D’Alessandro e supportata dal ricercatore Riccardo Bottiroli, ha sviluppato un processo che sfrutta parti della pianta spesso scartate per creare una filiera completa, dall’inizio alla fine.

L’approccio food tech di Foreverland non si limita solo a sfruttare la carruba come sostituto del cacao, ma si estende alla manipolazione enzimatica e di tostatura per ottenere un sapore simile a quello del cioccolato tradizionale. Questa combinazione di tecnologia e innovazione culinaria è il cuore della missione di Foreverland: non solo offrire un’alternativa sostenibile, ma anche garantire un prodotto gustoso che possa competere con il cioccolato tradizionale.

Il risultato finale, denominato Freecao, è una gamma di prodotti che comprende polvere, praline e creme spalmabili. La startup ha già ottenuto feedback positivi, con il 93% dei tester che riconosce il prodotto come autentico cioccolato. L’azienda è attualmente impegnata in test con pasticceri e impianti industriali per perfezionare i processi di produzione, in vista del lancio previsto verso la fine del 2024.

La prospettiva di una svolta nell’industria dolciaria attraverso la food tech non riguarda solo la sostenibilità ambientale, ma anche questioni etiche e sociali. Con il prezzo del cacao in aumento e le preoccupazioni per le condizioni dei lavoratori nelle regioni produttrici, Foreverland offre un’alternativa etica ed economica.

La startup non è l’unica a esplorare il connubio tra food tech e sostenibilità. Altre aziende, come la britannica Wnwn Foodlabs, stanno seguendo la stessa strada, utilizzando ingredienti come la carruba mediterranea e l’orzo locale.

In conclusione, Foreverland sta ridefinendo il concetto di cioccolato attraverso l’innovazione della food tech, offrendo una prospettiva sostenibile e deliziosa per i consumatori del futuro. Con la promessa di un impatto positivo sull’ambiente e sulla filiera dolciaria, il cioccolato senza cacao potrebbe diventare la nuova frontiera della Food Tech, cambiando il modo in cui gustiamo e produciamo dolci.

Visited 2 times, 1 visit(s) today

Continua a leggere

Scorri verso l'alto