VD

VD

Anni e anni di danni su computer e web

Banda ultralarga, le linee a 100 mega superano quota 50%: la situazione in italia

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

L’osservatorio TLC dell’Agcom ha diffuso il rapporto aggiornato al mese di dicembre 2020, che ha segnato un primo traguardo importante: le linee con velocità pari o superiore a 100 Megabit hanno superato quota 50% del totale.

La tecnologia FTTC continua ad essere la più utilizzata, ed ha registrato un incremento di 7,06 milioni di unità, contro il +1,38 milioni delle FTTH ed i +0,69 milioni dell’FWA.

Soffermandoci esclusivamente sulla situazione banda ultralarga, è significativo quanto avvenuto negli ultimi quattro anni. Basti infatti pensare che le linee con prestazioni superiori ai 30 Mbit/s sono passate dal 15% del 2016 al 67,2% del 2020.

TIM continua ad essere l’operatore ultrabroadband dominante, con una quota di mercato del 42,1%, seguito da Vodafone al 16,4%, Fastweb al 15,2% e WindTre al 14%.

Importante anche l’aumento dell’accesso alle linee FTTH, che prossimamente vedrà anche il debutto di Iliad. Secondo le ultime indiscrezioni, infatti, l’arrivo della società di Benedetto Levi nel comparto della rete fissa sarebbe prossimo e gli utenti avranno la possibilità di attivare le promozioni tramite le SimBox sparse sul territorio italiano.

La diffusione della banda ultralarga rappresenta uno dei principali temi su cui sta discutendo il Governo Draghi e su cui sta riflettendo anche il Ministro Vittorio Colao, che entro l’estate dovrebbe presentare un piano.

More to explorer

Scroll to Top