VD

VD

Anni e anni di danni su computer e web

VerificaC19: tutte le domande e le risposte

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Da oggi, venerdì 6 agosto 2021, l’app VerificaC19 sarà fedele compagna quotidiana per milioni di esercenti, ristoratori e gestori delle attività per le quali è previsto l’obbligo del Green Pass. Abbiamo già descritto il suo funzionamento, garantito anche in modalità offline a patto di connettere il dispositivo a Internet almeno una volta ogni 24 ore, così come le misure di tutela poste a protezione della privacy. Prendiamo ora spunto dal sito istituzionale del Certificato Verde per riassumere le risposte alle domande più frequenti sul tema.

VerificaC19: le domande e le risposte sull’app

Ricordiamo che l’applicazione è disponibile in download gratuito nelle versioni Android (da Play Store) e iOS (da App Store). Diffidare dalle edizioni distribuite altrove. Di seguito alcuni estratti dalle FAQ ufficiali.

Cos’è VerificaC19?

L’applicazione consente di verificare l’autenticità e la validità delle Certificazioni senza la necessità di avere una connessione internet e senza memorizzare informazioni personali sul dispositivo del verificatore.

A cosa serve?

Ha due funzioni: validare l’autenticità della Certificazione e verificare che l’intestatario abbia i requisiti necessari per entrare nel Paese di destinazione, nel caso di un viaggio all’estero, o per compiere una specifica attività sul territorio italiano.

Come si usa?

Il verificatore chiede la Certificazione all’interessato, che mostrerà il relativo QR Code, digitale o su carta, l’app VerificaC19 scansiona il codice, ne estrae le informazioni e procede al controllo restituendo tre possibili risultati: schermata verde (valida per l’Italia e l’Europa), schermata azzurra (valida solo per l’Italia), schermata rossa (non ancora valida, scaduta o si è verificato un errore di lettura).

Serve la connessione a Internet?

È necessario collegarsi una volta al giorno a internet, poi l’app funziona anche offline.

Quali sono i dati letti?

Le uniche informazioni personali visualizzate sono quelle necessarie ad accertare la validità della certificazione e dei dati identificativi. Non avviene alcuna memorizzazione e la lettura del codice non rivela l’evento sanitario che ha generato la Certificazione (tampone, vaccino o guarigione).

Chi deve eseguire la verifica?

Questi i soggetti preposti: pubblici ufficiali, personale addetto al controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi, soggetti titolari delle strutture ricettive e dei pubblici esercizi per l’accesso ai quali è prescritto il possesso del Green Pass, proprietari o detentori di luoghi o locali presso i quali si svolgono eventi e attività per partecipare ai quali è prescritto il possesso della certificazione, gestori delle strutture che erogano prestazioni sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali per l’accesso alle quali in qualità di visitatori è prescritto il possesso del Green Pass.

Per l’ingresso a quali luoghi è obbligatoria la verifica?

Feste per cerimonie civili e religiose, residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, entrata e uscita da territori classificati in zona rossa o zona arancione, spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi, musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre, piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere (anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso), sagre e fiere, convegni e congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione, attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò, concorsi pubblici.

Dopo la scansione è comparsa la schermata rossa “Certificazione non valida”, cosa significa?

La Certificazione è scaduta, non è autentica o presenta problemi di altro tipo. È consigliato in questi casi provare a ripetere la scansione o eseguirla nuovamente, se possibile, su un altro supporto (digitale o cartaceo).

Dopo la scansione è comparsa la schermata rossa “Certificazione non ancora valida”, cosa significa?

Non è ancora iniziato il periodo di validità della Certificazione, l’ingresso o la fruizione del servizio non sono consentiti.

Dopo la scansione è comparsa la schermata rossa “Errore di lettura QR Code, oppure non è una Certificazione Verde COVID-19”, cosa significa?

Si è verificato un errore durante la scansione, ripeterla cercando condizioni di luce e un’inquadratura migliori, tenendo conto che l’app riconosce solo i codici che rispettano le specifiche europee e non altre tipologie.

Ho bisogno di assistenze su VerificaC19, a chi posso rivolgermi?

È possibile chiamare il numero verde 800-912491, tutti i giorni dalle 8 alle 20.

More to explorer

Scroll to Top