VD

VD

Anni e anni di danni su computer e web

La fine di Immuni: l’app di contact tracing italiana non funzionerà più dal 31 dicembre 2022

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Telegram

Immuni, l’app italiana di contact tracing sviluppata per la pandemia da Coronavirus, non sarà più disponibile a partire dal 31 dicembre 2022.

Scaricata quasi 22 milioni di volte a partire dal 15 giugno 2020, Immuni ha permesso di rilevare indirettamente 92.051 persone positive al SARS-CoV-2 e inviare 196.115 di notifiche di possibile esposizione al virus.

Immuni non ha mai funzionato al pieno delle sue possibilità, un po’ per la carenza di informazione e divulgazione da parte delle istituzioni e un po’ per lo scetticismo delle persone circa un’”app di tracciamento” installata sul proprio smartphone.

A settembre di quest’anno si era già assistito a una repentina interruzione della reportistica sugli utenti positivi e le notifiche inviate, come se i server legati all’app fossero stati spenti.

mettere la pietra tombale su sull’app arriva il comunicato del Ministero della Salute, con il quale si rende noto che il 31 dicembre 2022 Immuni sarà dismessa: non sarà più possibile scaricarla dagli app store di Apple, Google e Huawei e l’app installata non sarà più aggiornata. Il ministero inoltre terminerà qualsiasi trattamento dei dati personali legato all’uso dell’app.

L’app già installata sugli smartphone non funzionerà più per attivare e ricevere notifiche e inoltre non potrà più essere usata per acquisire le Certificazioni verdi COVID-19, ovvero i green pass. Tuttavia, manterrà i green pass già acquisiti.

Coloro che vogliono disinstallare l’app e che temono di perdere i green pass acquisiti, possono recuperare gli stessi con l’app IO, attraverso il Fascicolo Sanitario o presso il sito Certificazione verde COVID-19.

Continua a leggere

Scroll to Top