VD

VD

Anni e anni di danni su computer e web

Disney+ a quota 103 milioni di abbonati, ma la crescita rallenta e netflix è lontana

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Nella notte italiana è arrivata la relazione trimestrale di Disney, nel corso del quale si è parlato di Disney+, la piattaforma di streaming che ha ora più di 103 milioni di abbonati paganti a livello mondiale. Un numero in crescita, ma ad un ritmo più basso rispetto ai precedenti trimestri.

Resta comunque l’ottimo riscontro ottenuto dal servizio, che ad Aprile 2020 aveva solo 33 milioni di abbonati. Basti pensare che Disney al lancio si era preposta l’obiettivo di raggiungere tra i 60 ed i 90 milioni ai iscritti paganti entro il 2024, ma tale traguardo l’ha raggiunto prima della fine del 2020.

Nella relazione Disney ora si è posta come obiettivo di avere tra 230 e 260 milioni di abbonati entro fine 2024, ed è chiaro che l’obiettivo principale sia di sorpassare Netflix che però resta ancora lontana con i suoi 207 milioni di abbonati.

Nei tre mesi che si sono conclusi, Disney aveva previsto 109,3 milioni di abbonati al proprio servizio ma evidentemente non è riuscita a raggiungere l’obiettivo. Le motivazioni potrebbero essere di vario tipo: nonostante l’arrivo di show apprezzati dal pubblico come Wandavision e The Falcon and The Winter Soldier, infatti, pesa sul mercato dello streaming l’allentamento delle misure di contenimento dal Coronavirus a livello mondiale.

More to explorer

starlink

Starlink porterà la connettività sugli aerei

Elon Musk aveva confermato l’intenzione di offrire una connettività mobile mediante i satelliti Starlink (SpaceX aveva chiesto una specifica licenza a marzo). Il Vice Presidente Jonathan Hofeller ha

Scroll to Top