VD

VD

Anni e anni di danni su computer e web

DAZN: un mese gratuito a tutti gli utenti coinvolti nel black-out di giovedì

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Nella giornata successiva ai disservizi patiti da una parte di clienti di DAZN nel turno infrasettimanale (quelli che hanno tentato di entrare in piattaforma per una buona mezz’ora dopo le 18:30 di ieri), arriva un nuovo comunicato di DAZN, che conferma l’annuncio fatto a caldo: i clienti “impattati” riceveranno un indennizzo.

Il comunicato odierno dà la misura di questo indennizzo:

In relazione a quanto accaduto nel corso delle partite delle 18.30 del 23 settembre, DAZN conferma che tutti i clienti impattati ovvero coloro che non sono riusciti ad accedere all’APP fino al ripristino del servizio, potranno usufruire di un mese di visione senza ulteriori costi aggiuntivi.
Tali utenti riceveranno nel corso dei prossimi giorni, direttamente da DAZN, una comunicazione via e-mail a conferma dell’offerta di un mese gratuito.
DAZN ribadisce, inoltre, che prosegue il dialogo e il confronto con la Lega Serie A in un immutato clima di collaborazione e trasparenza.

DAZN

Mezz’ora di disservizio (grave) contro un mese gratuito. Il che corrisponde, a seconda dei piani tariffari e delle promozioni, a un ristoro del valore di 19,99 o 29,99 euro moltiplicato per tutta la base utenti coinvolta. Una cosa è certa: di qui in avanti DAZN cercherà con tutte le proprie forze di evitare nuovi incidenti come quello occorso durante le partite di ieri. Il precedente è ormai agli atti e il prezzo di un nuovo problema, non solo per la reputazione ma anche per i bilanci di DAZN, rischia di essere troppo caro.

Nel frattempo, già domani la Serie A è di nuovo in campo con tre partite.

More to explorer

Scroll to Top