VD

VD

Anni e anni di danni su computer e web

Come vedere la Serie A in TV con DAZN, Sky o TIM. La guida completa

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Telegram

Poteva essere tutto più semplice, invece le novità degli ultimi giorni hanno creato non poca confusione ad un passo dall’inizio del campionato. Abbiamo analizzato tutte le opzioni disponibili

Sembrava tutto relativamente semplice, invece, a pochi giorni dall’inizio del campionato, l’entrata in pista di Sky e di conseguenza il ritorno del calcio su digitale terrestre e satellite ha rotto ogni equilibrio. Creando, è bene dirlo, anche un po’ di confusione: rispetto ai tempi passati dove per vedere tutto il calcio su una singola piattaforma bastava pagare il solo pacchetto della pay TV che lo proponeva, oggi le cose sono un po’ diverse.

In questa guida abbiamo cercato di chiarire ogni dubbio. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla visione del calcio in TV.

Premettiamo che ci sono ancora alcuni aspetti che devono essere chiariti dai vari player in gioco, e stiamo cercando tutte le risposte per integrare questa guida: uno di questi è l’utilizzo del digitale terrestre da parte di TIM.

L’unica costante in gioco, ovvero quella che deve esserci, è l’abbonamento a DAZNche si tratti di streaming, satellite o digitale terrestre, poi vedremo con che modalità, l’abbonamento a DAZN è indispensabile. Ricordiamo infatti che Sky ha solo i diritti di tre partite delle dieci trasmesse ogni giornata di Serie A mentre DAZN si è aggiudicata i diritti di trasmissione per tutte le partite. DAZN “tira i fili”, e anche chi vorrà vedere DAZN tramite Sky Q con le diverse modalità previste dovrà abbonarsi a DAZN. Sky non venderà pacchetti DAZN, solo DAZN (e TIM che è partner commerciale) possono vendere offerte DAZN.

Per chi vuole vedere in streaming cambia poco o nulla

Oggi esistono due abbonamenti a DAZN: quello standard a 29.99 euro e quello Plus a 39.99 euro. Il primo permette di associare all’applicazione un massimo di due dispositivi, ma si potrà guardare una partita solo da un dispositivo per volta se questi non sono sulla stessa rete domestica. Se i due dispositivi sono connessi con lo stesso IP, quindi si trovano all’interno della stessa abitazione, si potranno vedere contenuti in contemporanea.

Per chi vuole vedere contenuti da due dispositivi non connessi alla stessa rete e in contemporanea serve l’abbonamento DAZN Plus che costerà 39.99 euro al mese.

La sottoscrizione a DAZN tramite DAZN permette di mettere in pausa l’abbonamento, cosa che non si può invece fare se si acquista il pacchetto DAZN tramite TimVision. Lo chiariamo perché più volte abbiamo scritto delle offerte TIM che comprendono TimVision e DAZN, offerte particolarmente competitiva anche nel prezzo visto che si parte da 19.99 euro al mese per i primi 12 mesi, senza costi nascosti e neppure penali, ma ci sono piccole differenze e questa è una.

Abbiamo voluto specificarlo perché l’abbonamento a DAZN tramite DAZN è una cosa, quello a DAZN tramite TimVision, sottoscritto via TIM (con set top box) o via Kena Mobile (senza set top box) è un’altra cosa e non necessariamente offrono le stesse possibilità. Possibile quindi che l’abbonamento a DAZN sottoscritto con TIM non permetta il collegamento a Sky (leggi sotto): aspettiamo conferma ufficiale.

Per chi desidera vedere il calcio in streaming, come ha fatto lo scorso anno, la scelta ricade quindi o sulla soluzione DAZN che parte da 29.99 euro oppure sulla soluzione TIMVision, che parte da 19.99 euro.

TIMVISION e il digitale terrestre

Abbonandosi tramite TIMVISION l’utente riceverà a casa il set top box TIMVISION, dispositivo che integra un tuner digitale terrestre. Lo scorso anno questo tuner veniva utilizzato in alcune occasioni per permettere a chi non aveva una connessione stabile di vedere alcune partite tramite un canale di “backup” digitale terrestre. Quest’anno TIM ha annunciato le le cose saranno leggermente diverse: nell’ambito del rinnovato accordo con DAZN infatti il canale digitale terrestre viene potenziato. 

I clienti TimVision, oltre alla possibilità di vedere tutti i contenuti dell’App DAZN, avranno quindi la possibilità di accedere tramite il TimVision Box ai canali lineari DAZN sul Digitale terrestre direttamente dalla lista canali e vedere i match di Serie A TIM.

Prossimamente saranno disponibili dettagli su tempi e modi per l’introduzione di questa nuova funzione e non sappiamo se, come succede con Sky, anche TIM offrirà la possibilità di agganciare ad un abbonamento la visione di un canale lineare trasmesso tramite digitale terrestre per vedere una selezione di contenuti di DAZN e tutte le partite (o quasi). TIM dovrebbe annunciare nei prossimi giorni in cosa consiste questa offerta, chiarendo anche se ci saranno dei nostri extra. Al momento l’unica certezza è che con TIMVISION si può fruire di DAZN in streaming ad un prezzo più conveniente.

La novità Sky, multipiattaforma in affitto

Sky è la grande sorpresa (non tanto a sorpresa), perché sarà l’unica soluzione che permetterà la visione multipiattaforma: ci sarà lo streaming, ci sarà il satellite e ci sarà anche il digitale terrestre.

La cosa importante da capire, per quanto riguarda DAZN tramite Sky, è che Sky “affitta” a DAZN la sua piattaforma quindi tutto viene gestito da DAZN: i canali sono prodotti da DAZN alla qualità di DAZN, quindi saranno 1080i a 50 Hz, e soprattutto la parte finanziaria è gestita da DAZN. Entriamo nel dettaglio delle varie modalità di fruizione.

Ho un decoder Sky Q via satellite e voglio vedere il calcio

Chi ha un decoder Sky Q via satellite a partire dall’8 di agosto troverà l’app di DAZN sulla home del decoder, insieme alle altre app disponibili. Inserendo l’account DAZN potrà vedere in streaming tutte le partite e tutti i canali e i contenuti trasmessi da DAZN con le stesse identiche modalità previste dai piani di DAZN, quindi quello base e il Plus. Di fatto Sky Q sarà un dispositivo, come avere l’app sul TV o sul tablet. Il vantaggio è dato dall’integrazione delle app di terze parti all’interno della piattaforma Sky Q.

Chi ha un decoder Sky Q via satellite avrà anche un’altra possibilità: usare il satellite come canale di visione per le partite. Sempre l’8 agosto sarà attivo il canale Zona DAZN al 214 del telecomando Sky che farà vedere una selezione di contenuti di DAZN insieme alle 7 partite per le quali DAZN ha i diritti di trasmissione: se ci saranno partite in contemporanea verranno accesi altri canali con numerazione successiva solo per la partita. Il 214 sarà l’unico canale che resterà sempre attivo.

La visione di questo canale può essere sbloccata da coloro che hanno un abbonamento a Sky attivo, non necessariamente Sky Calcio: basterà andare all’interno dell’app DAZN, nella sezione account, inserire i dati richiesti dell’abbonamento Sky e il canale verrà sbloccato.

Riassumendo:

  • L’abbonato a DAZN con Sky Q se paga solo l’abbonamento a DAZN vedrà tutte le partite in streaming tramite app
  • L’abbonato a DAZN con Sky Q e abbonamento Sky senza pacchetto calcio aggiungendo al proprio abbonamento DAZN una opzione che costa 5 euro al mese potrà vedere 7 partite a giornata sul canale 214 (o su più canali se ci sono partite in contemporanea) trasmesse da DAZN a 1080i e 50 Hz. Le tre partite restanti devono essere viste tramite app in streaming.
  • L’abbonato a DAZN con Sky Q e abbonamento Sky con pacchetto calcio aggiungendo al proprio abbonamento DAZN una opzione che costa 5 euro al mese potrà vedere 7 partite a giornata sul canale 214 (o su più canali se ci sono partite in contemporanea) trasmesse da DAZN a 1080i e 50 Hz e potrà vedere le tre partite restanti anche in 4K HDR sui canali Sky.

Ho un decoder Sky Q “senza parabola” e voglio vedere il calcio tramite digitale terrestre

La stessa soluzione si applica anche a chi ha il decoder Sky Q “senza parabola”. In questo caso oltre alla possibilità di vedere il calcio in streaming tramite la app dal decoder si potrà attivare l’opzione, sempre di DAZN, che abilita il canale Zona DAZN che sarà trasmesso questa volta tramite digitale terrestre.

Anche in questo caso per chi non è abbonato a Sky Calcio le partite disponibili sul digitale terrestre saranno massimo 7, le altre possono essere viste tramite app o tramite i canali Sky se l’abbonato ha attivo Sky Calcio. Mentre su satellite c’è banda per attivare anche 5 canali nel caso di contemporaneità, vedi ultime giornate, sul digitale terrestre non ci sarà la garanzia di vedere tutte le partite. Sarà attivo infatti un solo canale, e ci risulta che Sky stia cercando di trovare banda per attivarne un secondo nel caso di due partite contemporanee.

Ho un vecchio decoder MySky, cosa posso fare?

Chi ha un decoder MySky non avrà l’app di DAZN, ma potrà comunque sbloccare il canale zona DAZN pagando i 5 euro al mese oltre al costo dell’abbonamento di DAZN.

Con il canale aggiuntivo DAZN Plus è quasi obbligatorio

Non ci sono costi aggiuntivi oltre all’abbonamento a DAZN per chi guarda tramite app, in streaming, mentre chi vuole vedere tramite satellite e digitale terrestre dovrà aggiungere 5 euro al mese portando il costo dell’abbonamento a 34.99 euro o 44.99 euro. Chi non è in grado di avere una connessione stabile è costretto ad aggiungere, ai 34.99 euro o ai 44.99 euro, il costo del pacchetto Sky Calcio per vedere sempre tramite satellite o digitale terrestre le altre tre partite mancanti tramite Sky. Chi ha una connessione stabile le altre tre partite le può vedere tramite app.

C’è infine una grande questione, per tornare alla differenza tra DAZN e DAZN Plus: DAZN a 29.99 euro permette a visione di un solo canale contemporaneamente mentre DAZN Plus permette la visione di due canali contemporanei. Attivare l’opzione per vedere DAZN tramite satellite o digitale terrestre equivale ad avere una visione DAZN sempre attiva, e non essendoci un canale di ritorno DAZN non può sapere se effettivamente l’utente sta guardando qualcosa. DAZN scrive “L’utente avrà diritto di utilizzare in contemporanea, per fruire del Servizio DAZN PLUS, unicamente un altro dispositivo tra quelli associati (per un totale complessivo di due dispositivi utilizzabili contemporaneamente, compreso quello con cui accede al canale ZONA DAZN), anche se non connesso alla propria rete internet domestica (cavo o wi-fi: fibra, xDSL; FWA)” lasciando sottintendere che chi non ha DAZN Plus se associa il canale satellitare non avrà diritto più a nessun’altra visione, nemmeno da smartphone in mobilità.

Insomma, l’attivazione del canale satellitare o digitale terrestre dev’essere accompagnata da DAZN Plus, altrimenti si corre il rischio di non vedere la partita sul proprio smartphone in pizzeria anche se a casa il televisore e il decoder sono spenti.

Continua a leggere

caduta delle crypto

Criptovalute, ecco il rimbalzino: e ora?

Di fronte alla caduta delle crypto degli ultimi giorni, basta anche solo un piccolo segnale per riaccendere la speranze. Chi cercava luce in fondo

Scroll to Top