VD

VD

Anni e anni di danni su computer e web

Windows 10 May 2021 Update (21H1) in download

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Al via la distribuzione del May 2021 Update per Windows 10, il primo dei due aggiornamenti semestrali destinati quest’anno al sistema operativo. Come scritto in più occasioni, 21H1 non può certo essere definito un major update: per assistere al debutto di nuove funzionalità e al restyling dell’interfaccia sarà necessario attendere l’autunno.

Windows 10 May 2021 Update (21H1): come eseguire il download

Il rilascio interessa chi ha installato le versioni 2004 o 20H2 di Windows 10. Per riceverlo non bisogna far altro che aprire “Impostazioni”, accedere alla voce “Aggiornamento e sicurezza”, poi selezionare “Windows Update” e infine “Verifica disponibilità aggiornamenti”. Se il pacchetto risulta disponibile, è sufficiente un ulteriore click per avviare il processo di installazione. Al termine della procedura è chiesto un riavvio, immediato o da pianificare così da non interrompere una sessione di lavoro.

Nel contesto attuale, sappiamo che continuate più che mai a fare affidamento ai vostri PC. Di conseguenza, stiamo inizialmente adottando un approccio misurato per la distribuzione del May 2021 Update. Limiteremo la disponibilità nelle prossime settimane, assicurando così un’esperienza di download soddisfacente per tutti, dunque l’aggiornamento potrebbe non risultare subito disponibile.

Come sottolineato da Microsoft, il download non è fin da subito disponibile per tutti. Ecco quanto si legge sulle pagine del blog ufficiale.

Inoltre, alcuni dispositivi potrebbero presentare un problema di compatibilità e di conseguenza fermare l’update. In questi casi non offriremo l’aggiornamento finché non saremo sicuri di poter garantire un’esperienza di qualità.

Tra le novità introdotte dal May 2021 Update (21H1) ci sono il supporto all’impiego di più videocamere o webcam durante l’autenticazione biometrica di Windows Hello e un miglioramento alle feature che tornano utili quotidianamente a chi lavora da remoto in smart working.

Nel post che annuncia la novità, Microsoft spiega anche perché non assisteremo al debutto di Windows 10X nel 2021: alcune delle sue caratteristiche migliori troveranno posto nella versione più tradizionale della piattaforma.

More to explorer

Scroll to Top