VD

VD

Anni e anni di danni su computer e web

Pixel Watch: tutto quello che sappiamo sull’orologio di Google

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lo smartwatch di Google sta finalmente per arrivare: Pixel Watch potrebbe debuttare nel 2021. Il condizionale è d’obbligo: sono ormai tre anni consecutivi che scriviamo di indiscrezioni e possibili annunci della risposta di Mountain View all’Apple Watch. Ma nelle ultime ore l’insider Jon Prosser ha rivelato alcuni render che pare siano stati prodotti dalla stessa Google, segnalando che questo potrebbe essere l’anno del Pixel Watch.

Google Pixel Watch: l’orologio di Mountain View sta per arrivare

Secondo l’analisi di Prosser, che ha realizzato i render 3D basandosi su delle immagini che assicura essere uscite dagli uffici di Google, lo smartwatch in arrivo quest’anno vuole essere essenziale al massimo nel design. Pixel Watch (nome in codice Rohan) avrebbe una casa circolare “senza bordi”, con lo schermo che si curva in 2.5D per aumentare al massimo il rapporto schermo-corpo del dispositivo. Questo design minimalista dimostra nei render un’anima “tutta Google”, con i colori primari che brillano (lo schermo dovrebbe essere AMOLED) e gli elementi grafici dello schermo ripresi dagli smartphone dell’azienda.

Il bracciale in gomma dà al dispositivo un’aria molto sportiva. Sappiamo dello sforzo di Google di lavorare su Google Fit e sui software per lo sport e la salute. E dopo l’acquisto di Fitbit, ci aspettiamo che Pixel Watch faccia del rivelamento dell’attività fisica uno dei punti cardine per la vendita. Ma il design semplice e rotondo rende semplice passare a un cinturino più elegante per occasioni più formali, come avviene con l’Apple Watch che potete portare sia in palestra che in riunione.

Controlli touch, vocali con la corona e con Project Soli

controlli touch si affiancano a una corona circolare, che ricorda molto l’approccio usato da Cupertino negli Apple Watch. Non sappiamo i dettagli ma ci aspettiamo che anche Google abbia sviluppato delle proprie gesture per l’utilizzo della corona.

Inoltre sembra probabile, valutando anche gli ultimi brevetti depositati da Google negli ultimi due anni, che Pixel Watch implementi le gesture di Project Soli. Questa tecnologia, su cui Google lavorare da ormai qualche anno, permette di analizzare con maggiore precisione i movimenti delle mani degli utenti, permettendo interazioni con lo smartphone senza toccarlo. Di recente, Google ha annunciato questi controlli sul nuovo Nest Hub. Ci aspettiamo di vederli anche sullo smartwatch, dove potrebbero essere usati nel pieno potenziale, attivando funzioni quando stringete il pugno, quando agitate il polso e così via.

More to explorer

Scroll to Top