Sex and the City, John Corbett si pente della sua carriera

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Telegram


John Corbett ha recitato in decine di commedie romantiche, ma i serie tv addicted lo ricordano soprattutto per aver interpretato Aidan Shaw in Sex and the City.

L’attore è tornato a calarsi nei panni di questo indimenticabile personaggio nel revival And Just Like That. In questo modo si è riaperta una faida, che ha da sempre diviso il fandom della serie tv tra coloro che facevano il tifo per Mr. Big e quelli che credevano che Aidan fosse più adatto a Carrie. Una delle sceneggiatrici di Sex and the City aveva una (non tanto) leggera preferenza per il secondo. L’autrice, infatti, ha ammesso di essere uscita con John Corbett. Il pubblico non associa l’attore unicamente al personaggio di Aidan Shaw, ma anche a diverse commedie che hanno fatto ridere (e innamorare). II Mio Grosso Grasso Matrimonio Greco, Se ti investo mi sposi?, 5 appuntamenti per farla innamorare sono alcuni dei titoli a cui ha preso parte.

L’attore di Sex and the City dovrebbe sentirsi soddisfatto della sua carriera, che gli ha permesso di farsi apprezzare dal pubblico. John Corbett invece ha parlato dei rimpianti legati alla sua decisione di diventare un attore.

A più di trent’anni dall’inizio della sua carriera di interprete, l’uomo ha capito di aver intrapreso la strada sbagliata. Facendo un bilancio di quello che ha ottenuto con i suoi film, ha detto di non aver trovato affatto appagante la sua esperienza ad Hollywood. Quello che non ha apprezzato è stato il fatto che non abbia mai avuto la possibilità di scrivere le sue stesse battute. Essere costretto a restare in attesa, mentre un altro preparava i suoi dialoghi, ha ucciso la sua creatività. Lo ha spiegato nel corso della puntata del podcast Fly on the Wall with Dana Carvey and David Spade:

Ora sono nell’ultimo quarto della partita di football, sia nella vita che nel mondo dello spettacolo. È solo un dato di fatto, quindi posso finalmente rivelare di aver scelto la cosa sbagliata da fare nella vita. Non collaboro con gli sceneggiatori. Hai mai aspettato nella maledetta sala d’attesa di un dottore per un’ora e pensato ‘Ma che diavolo?’. Per me, fare un film è così, perché non sono parte di alcun processo creativo”.

L’attore di Sex and the City è felice della sua vita personale e dell’affetto, che riceve dal pubblico. Tuttavia avrebbe voluto partecipare più attivamente al processo creativo dei prodotti cinematografici e seriali, nei quali ha recitato, come hanno fatto alcuni suoi colleghi. Ha aggiunto:

Ho guadagnato molti soldi, vivo in una casa bellissima e la gente mi riconosce in ogni ristorante che frequento. Sono amico del mondo. Ma per quanto riguarda una vita lavorativa creativa e appagante, non ho scritto una sola battuta, nemmeno una che abbia fatto ridere la gente. Da quel punto di vista non è stato appagante“.

Almeno la sua vita personale va a gonfie vele: nel 2020 ha finalmente sposato (in gran segreto) la storica compagna Bo Derek. E a proposito di Sex and the City, ecco 10 cose che abbiamo pensato dopo aver rivisto la prima puntata a distanza di anni.





Source link

Visited 2 times, 2 visit(s) today

Continua a leggere

assistente IA per lo shopping

Giusto in tempo per il Prime Day, Amazon ha annunciato la disponibilità generale di Rufus (solo negli Stati Uniti). L’assistente, annunciato nel

Scorri verso l'alto