la scena di Aemond nudo è autentica

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Telegram


L’episodio numero 3 di House of the Dragon di questa tanto attesa seconda stagione ci ha lasciati tanto esterrefatti quanto emotivamente distrutti – per diverse ragioni – ma una cosa è certa: siamo rimasti tutti a bocca aperta davanti alla scena di Aemond completamente nudo.

In una recente intervista, la regista Geeta Vasant Patel ha elogiato Ewan Mitchell, l’attore che interpreta Aemond, considerandolo un vero talento dal coraggio e dall’intraprendenza giganteschi.

<<Ewan è un attore davvero bravo. Sa cosa deve fare per interpretare Aemond. Quando ho parlato con lui inizialmente della nudità, gli ho detto: “Andiamo a vedere la storia. Se non ti senti a tuo agio a essere nudo, allora non lo sarai”. Ma eravamo entrambi sulla stessa lunghezza d’onda>>.

Quello che invece rientra nella più totale e smaliziata curiosità, è una domanda che ci siamo fatti tutti guardando House of the Dragon: la scena sarà davvero e completamente reale?

A togliere ogni dubbio è proprio il protagonista, l’attore Ewan Mitchell, che ha spiegato benissimo quanto sia stata una decisione sicuramente non facile ma necessaria affinché la scena di House of the Dragon fosse decisamente convincente e pregna di un significato più profondo.

<<Non è stata una scelta che abbiamo preso alla leggera. Sicuramente Aemond ha scioccato il pubblico, ma la debolezza non fa parte del suo vocabolario. […] La gente si è chiesta subito “Allora era reale, vero?” […] Prendendo in mano la sceneggiatura per la prima volta e leggendo quelle scene ho visto una brillante opportunità per offrire un raro scorcio della sua vulnerabilità>>.

Effettivamente, se ci ragioniamo con attenzione, il personaggio di Aemond Targaryen appare come un ragazzo fiero, un combattente inscalfibile, per il quale la sconfitta non è assolutamente accettabile, eppure, davanti a suo fratello non è che un semplice ragazzino indifeso e uguale a tutti gli altri: umano.

Questo vuole dimostrare la scena di nudo e questo ha affrontato con coraggio Ewan Mitchell, sorvolando con grande dignità sulle battutine poco carine che gli sono state rivolte da chi non ha compreso la potenza assoluta della scena in questione.





Source link

Visited 3 times, 1 visit(s) today

Continua a leggere

assistente IA per lo shopping

Giusto in tempo per il Prime Day, Amazon ha annunciato la disponibilità generale di Rufus (solo negli Stati Uniti). L’assistente, annunciato nel

Scorri verso l'alto