E.R., Noah Wyle aveva avuto un’idea per un revival

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Telegram


È stato uno dei medical drama più amati e longevi della storia della tv: stiamo parlando naturalmente di E.R.

Andato avanti per 15 stagioni, ha portato al successo questo genere televisivo diversi anni prima che debuttasse in tv Grey’s Anatomy (che ora invece ha battuto il suo antenato). La serie tv ha lanciato la carriera di tanti attori noti come George Clooney, che proprio grazie al personaggio del dottor Doug Ross si è fatto conoscere come sex symbol e interprete. L’attore ha di recente rivisto la serie tv con sua moglie, ma ha detto che questo rewatch è stato “un disastro per il suo matrimonio“. Raccontando le vicissitudini che vivevano i medici e gli infermieri del County General Hospital, E.R. ha fatto appassionare ed emozionare gli spettatori (qui di seguito I 10 episodi più emozionanti della serie tv). In un momento in cui la tv sembra essere sprovvista di idee e sta puntando sempre di più sui revival, anche la popolare serie tv medical ha rischiato di tornare in onda.

Noah Wyle ha svelato che aveva proposto al creatore di E.R. un’idea per un revival, ma che alla fine il progetto non è andato in porto.

L’attore, che è noto per aver interpretato il dottor John Carter, sarà il protagonista di un medical drama nuovo di zecca, The Pitt. Durante la promozione dello show, ha raccontato che l’idea per questa serie è nata mentre stava lavorando a un progetto per un revival di E.R. Durante la pandemia Noah Wyle si è accorto della grande popolarità di cui continuava a godere la serie medical e ha quindi contattato lo sceneggiatore e regista di E.R. per proporgli un’idea. Lo ha rivelato in una puntata del podcast Still Here Hollywood di Steve Kmetko:

Gli ho scritto un’e-mail e gli ho detto: ‘Ehi, ricevo un sacco di bella posta da persone che ci ringraziano per averle intrattenute o per averle ispirate a intraprendere le carriere che hanno intrapreso, e devo solo dire grazie. A parte i miei figli, E.R. è probabilmente la cosa migliore che abbia mai fatto nella mia vita, e voglio solo dire grazie’. Poi ho continuato e ho detto: ‘So che non vuoi riavviare lo show. Nemmeno io. Ho pensato che fosse molto intelligente non farne un franchising e diluire ciò che abbiamo fatto.

A quel punto ha lanciato la sua proposta: “Ma volessi recuperare un vecchio personaggio, per scoprire semplicemente cosa pensa di ciò che sta accadendo in questo momento nell’assistenza sanitaria. Se vuoi usarlo come un’opportunità per dire ciò che vuoi, voterei per quello. Sarei a bordo per un progetto del genere’”.

L’idea è piaciuta molto a John Wells e pian piano sono partiti i lavori per realizzare un revival di E.R. in piena regola. Alcuni sceneggiatori, tra cui David Zabel e R Scott Gemmill, hanno cominciato ad elaborare una prima bozza ma il progetto non è mai andato in porto. Hanno avuto alcuni problemi con l’eredità di Michael Crichton e per questo le trattative non hanno avuto successo. Dalle ceneri del revival di E.R. ha avuto origine la nuova serie tv che vedrà protagonista Noah Wyle: The Pitt.

L’attore ha ammesso di non essere dispiaciuto per come sono andate a finire le cose. Il revival avrebbe dovuto, infatti, affrontare il paragone con E.R. D’altro canto queste operazioni nostalgia non hanno sempre successo. Ecco 4 revival delle Serie Tv che speriamo con tutto il cuore di non vedere mai.





Source link

Visited 6 times, 3 visit(s) today

Continua a leggere

assistente IA per lo shopping

Giusto in tempo per il Prime Day, Amazon ha annunciato la disponibilità generale di Rufus (solo negli Stati Uniti). L’assistente, annunciato nel

Scorri verso l'alto