Google Foto supera i 10 miliardi di download grazie alle funzioni AI

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Telegram


Google Foto, lanciato nel 2015, ha appena superato i 10 miliardi di download sul Google Play Store, quasi 4 anni dopo aver raggiunto il traguardo dei 5 miliardi di download. Questo risultato conferma il ruolo di Google Foto come uno dei principali prodotti cloud-based del gigante tecnologico di Mountain View.

Da semplice servizio di archiviazione a hub completo per immagini e video

Google Foto è partito come un semplice servizio di archiviazione nel cloud per foto e video. Nel corso degli anni però l’applicazione ha cambiato pelle più volte, includendo un numero crescente di funzionalità e trasformandosi in un vero e proprio hub per la gestione a 360 gradi di foto e video.

Oltre alle funzioni basilari di backup e archiviazione, l’app integra oggi molteplici strumenti di modifica e post-produzione delle immagini, come filtri creativi, regolazione di parametri come esposizione e contrasto, ritaglio e rotazione. Sono inoltre presenti utility avanzate basate sull’intelligenza artificiale, come la Gomma Magica per rimuovere automaticamente elementi indesiderati e Magic Editor per apportare modifiche automatiche migliorative alle foto.

L’applicazione consente inoltre, di realizzare prodotti fisici come fotolibri e stampe, partendo dalle proprie foto archiviate nel cloud. Grazie a questa evoluzione negli anni, Google Foto è passato da semplice repository online a strumento completo per organizzare, modificare e condividere la propria libreria fotografica personale.

La “ricetta” del successo di Google Foto

Il raggiungimento dei 10 miliardi di download può essere in parte attribuito al fatto che Google Foto è diventata l’applicazione multimediale predefinita per la maggior parte dei dispositivi Android a partire dal 2017.

Sebbene molti produttori di dispositivi, come OnePlus, Oppo, Xiaomi e Samsung, continuino a fornire una propria app di galleria preinstallata, la ricchezza di funzioni e l’offerta di spazio di archiviazione gratuito per i preziosi ricordi degli utenti hanno probabilmente spinto Google Foto a raggiungere questo traguardo.

In passato Google Foto offriva la possibilità di backup illimitato gratuito delle foto, mentre ora questa funzione è disponibile solo con i piani a pagamento Google One. Nonostante questo cambiamento, l’interesse degli utenti per Google Foto non è diminuito, anzi l’app continua ad essere scaricata miliardi di volte. Ciò dimostra come Google Foto rimanga uno dei servizi di gestione e archiviazione foto più apprezzati e utilizzati, nonostante ora preveda funzionalità avanzate a pagamento.

La maggior parte degli altri servizi concorrenti, infatti, o sono completamente a pagamento o offrono spazio di archiviazione molto limitato gratuitamente. Google Foto rimane quindi una delle poche app che, nonostante le limitazioni, continua a offrire utilità di base e funzioni avanzate senza richiedere un esborso economico.

Google Foto nella classifica delle app di Big G più scaricate

Google Foto è solo la decima applicazione sviluppata da Google a raggiungere i 10 miliardi di download, unendosi a un club esclusivo che comprende Chrome, Gmail, Maps, YouTube, l’app Google e diversi servizi principali come Play Services, Speech Services e Android Accessibility Suite. L’ultima applicazione di Google a raggiungere questo traguardo era stata Drive all’inizio del 2024.



Source link

Visited 2 times, 2 visit(s) today

Continua a leggere

Scorri verso l'alto