La nostra fanzine digitale per Medimex 2024 fa incontrare cuore e microchip

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Telegram


Non chiedetemi dove andremo a finire perché già ci siamo”. Questo aforisma, attribuito a Ennio Flaiano, racconta una verità immutabile: quasi mai il cambiamento è qualcosa che accade all’improvviso, che segna in maniera netta un prima e un dopo. Ogni rivoluzione, anche la più repentina, passa attraverso varie fasi, un processo che è fatto di svolte e intoppi, momenti di esaltazione e guai, cadute e risalite.

È l’assunto da cui siamo partiti mentre ragionavamo sui temi da inserire nella fanzine che abbiamo prodotto per Medimex, il festival e conferenza musicale organizzata da Puglia Sounds che si è tenuta dal 19 al 23 giugno a Taranto. A realizzarla assieme a Rockit e con l’art direction di Tommaso Armenise, i ragazzi e le ragazze del laboratorio di Fanzine Digitale (CLICCA IL LINK E CORRI A SFOGLIARLA, È FATTA CON IL CUORE) di Musicarium, l’imprescindibile “sezione” di formazione di Medimex (qua il lavoro che abbiamo invece fatto sui podcast). 

I loro nomi: Giusy Esposito, Alessandro Madaghiele, Martin Santoro. Durante la prima di tante riunioni di redazione, che hanno caratterizzato quelle giornate, proprio Flaiano ci è “apparso in sogno”. Così abbiamo dato vita al personaggio di Kunto, il nostro “amico artificiale” che ci ha accompagnato in giro per Taranto per seguire tutti gli appuntamenti di Medimex, cercando di capirci un po’ di più di noi umani e delle nostre “strane” abitudini, anzitutto la passione per la musica. 

La figura di Kunto, a cominciare dal nome, prende spunto dal marziano che atterra a Roma in una famosa commedia di Flaiano. Un po’ come l’intelligenza artificiale, è qualcosa che tutti aspettano e mitizzano ma che nessuno o quasi capisce, anche se già da un pezzo “in mezzo a noi”. 

Nei vari capitoli della fanzine, scritti dagli studenti, Kunto assiste a concerti e talk, parla con musicisti e lavoratori della musica. Fa a tutti domande – ecco il ribaltamento: di solito siamo noi a interrogare l’AI mentre qua avviene il contrario – per saperne di più e “allenare” la propria umanità

Non senza difficoltà – è comunque una “macchina” – proviamo a spiegargli come a muoverci siano spesso le emozioni, connesse con la stessa natura dell’essere umano. Sono cose più difficili da trasmettere di quanto possa esserlo qualunque nozione, per quanto complicata. Sono le cose che ci rendono insostituibili e fanno sì che possiamo continuare a vedere l’AI – tema di questo bellissimo Medimex 2024 – come un’opportunità e non come un pericolo. 


L’articolo La nostra fanzine digitale per Medimex 2024 fa incontrare cuore e microchip di Redazione è apparso su Rockit.it il 2024-07-04 10:14:00





Source link

Visited 2 times, 1 visit(s) today

Continua a leggere

assistente IA per lo shopping

Giusto in tempo per il Prime Day, Amazon ha annunciato la disponibilità generale di Rufus (solo negli Stati Uniti). L’assistente, annunciato nel

Scorri verso l'alto