iPhone X, AirPods e HomePod sono dei prodotti Apple Vintage

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Telegram


Tre dispositivi entrano a far parte dell’elenco dei prodotti Apple vintage. Sono, naturalmente, dei prodotti non recenti, anzi hanno più di qualche anno sulle spalle:

Tutti e tre i prodotti che da qualche ora sono considerati “vintage” hanno contribuito a loro modo a tracciare la linea evolutiva seguita da Apple negli ultimi tempi. Difficile dire quale sia il prodotto più significativo, probabilmente è una sfida a due, praticamente ad armi pari, tra iPhone X e i primi AirPods.

iPhone X, oltre a essere quello del decennale e il primo presentato allo Steve Jobs Theatre, è quello che ha reciso ogni legame con la serie di iPhone dell’era Steve Jobs, proponendo per la prima volta per gli smartphone di Cupertino una superficie frontale interamente occupata dal display, peraltro decisamente più grande che in passato (5,8 vs 4,7 pollici) e il primo OLED per gli iPhone, due fotocamere, il complicato ma sicuro Face ID e la costruzione in acciaio inossidabile.

Gli AirPods invece sono semplicemente i primi auricolari Apple senza fili di grande diffusione. Inutile sottolineare che hanno fatto scuola, è un dato di fatto.

La lista dei dispositivi vintage di Cupertino comprende quei prodotti per i quali sono trascorsi più di cinque anni e meno di sette dallo stop alla vendita. Questa è la prima deadline che aleggia su ogni prodotto Apple. La seconda, e ultima secondo le politiche attuali, arriva dopo sette anni dalla fine della commercializzazione, passati i quali i prodotti sono eleggibili per entrare a far parte del listino dei gadget contrassegnati come obsoleti.

La differenza tra le due etichette è sostanziale. I prodotti vintage possono ancora essere affidati ad Apple o ai centri autorizzati per le riparazioni, ma la disponibilità dei ricambi non è più garantita. Si deve sperare che ci siano. Sui prodotti obsoleti invece il dubbio sulla reperibilità delle parti non c’è neppure: non possono essere riparati presso i canali ufficiali, dunque in caso di problemi l’unica è rivolgersi a riparatori terzi, disponibilità dei ricambi (non originali) permettendo.



Source link

Visited 1 times, 1 visit(s) today

Continua a leggere

Scorri verso l'alto