VD

VD

Anni e anni di danni su computer e web

Immuni: possibile la segnalazione in autonomia

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

A distanza di circa un mese dall’autorizzazione ricevuta dal Garante per la protezione dei dati personali, Immuni consente ora la segnalazione in autonomia della positività al COVID-19. La nuova funzionalità è stata aggiunta alle versioni 2.4.0 per Android e iOS.

Immuni: come segnalare la positività

La procedura adottata inizialmente per segnalare la positività prevedeva l’intervento obbligatorio di un operatore sanitario. A partire dal 21 dicembre 2020 è possibile chiedere assistenza tramite call center al numero 800.91.24.91. Ora il Codice Univoco Nazionale (CUN) associato al risultato del tampone molecolare (non sono validi i test antigenici o rapidi) può essere inserito direttamente dall’utente.

Il codice (10 caratteri), inviato tramite SMS, email, app, FSE (Fascicolo Sanitario Elettronico) o altri metodi scelti dalla Regione, deve essere inserito nella sezione Segnala positività dell’app Immuni, insieme alle ultime 8 cifre della Tessera Sanitaria e la data di inizio sintomi (se l’utente è asintomatico deve selezionare la voce “Nessun sintomo”).

In base ai dati più recenti (6 aprile 2021), Immuni è stata scaricata da 10.407.111 utenti. L’app ha registrato 15.787 utenti positivi e inviato 95.366 notifiche. Nel periodo compreso tra il 29 marzo e il 4 aprile, la maggioranza delle notifiche sono state inviate agli utenti in Emilia-Romagna, Lombardia e Piemonte. L’interoperabilità europea è attiva dal mese di ottobre, ma le segnalazioni di positività provenienti dall’estero sono praticamente nulle.

More to explorer

Scroll to Top